Libreria ASEQ - Via dei Sediari, 10 • 00186 Roma - Email: info@aseq.it - Tel. 06 6868400

Il Mito di Osiri

Il mito di Osiri nei testi delle piramidi - Un inno a Osiri

di
Editore: Libreria Editrice Aseq
Prezzo: € 7,00

Informazioni: Ristampa da Bilychnis, Roma, 1923 e Rendiconti della R. Acc. Naz. dei Lincei, Roma, 1934 - pp. 25, Roma
Stampato: 2010-04-01
Codice: 8094

Il mito di Osiri nei testi delle piramidi

Per indagare quale sia stato il mito osiriano nei tempi più antichi cui è concesso di pervenire con documenti scritti, e che cosa esso abbia significato, dobbiamo ricorrere a quella raccolta di testi, comunemente detti «delle Piramidi». Essi si trovano appunto scritti sulle pareti delle camere funerarie di alcune piramidi, costrutte per faraoni della fine della Vª dinastia e della VIª, e ci tramandano rituali funebri per la presentazione delle offerte o l'apertura della bocca al morto, ovvero alla sua statua, preci di consacrazioni, inni a divinità, formule magiche contro i pericoli di oltretomba, ecc. Differenti per il loro contenuto, questi testi sono pure diversi per l'età della loro composizione. Da tanti indizi, taluni possono risalire oltre la Iª dinastia; quindi essi si sviluppano per un periodo che corrisponde alla durata delle prime sei dinastie. Secondo i computi del Borchardt, questo tempo corrisponde al 4200-2800 a. e. v.; il meno che si possa loro assegnare è il 3700-2700 a. e. v.; ed anche in quest'ultimo caso, è sempre uno spazio sufficiente, perchè una leggenda, un mito, una istituzione, ecc., abbia subito variazioni.

I passi sono qui citati secondo i numeri marginali apposti dal Sethe alla sua edizione critica; non merita conto riferirsi a quella del Maspero. Limitando di proposito le mie ricerche a questo insieme di testi, evito per quanto posso di introdurre altre fonti; quindi elimino la sigla Pir. davanti ai numeri. Osiri è nominato di frequente nei testi delle Piramidi, anzi spessissimo il defunto è assimilato a lui e si chiama «Osiri N.». Questa circostanza può a volte indurre in errore, perchè non sempre tutto quello ch'è detto dell'«Osiri N.» conviene al dio Osiri e talora quello che si dice di «N.» si dice proprio in quanto egli è Osiri.

Un inno a Osiri

Della stele dello scriba Thutemhêe, conservata nel R. Museo di Antichità in Torino, e individuata col n. 105, il Rossi diede una interpretazione, che oggi non appare consona con i recenti progressi della filologia egizia.

Sulla sommità, arcuata, si vedono l'anello simbolico e i mistici occhi, mentre nella regione inferiore si leggono sedici registri di geroglifici; ma, cominciando dal decimo, essi lasciano uno spazio rettangolare ove è raffigurato il defunto. In calcare, misura m. 1.06 di alt. e m. 0.71 di larghezza: deve assegnarsi agli ultimi tempi del regno di Amenhôtpe II (1415 av. Cr.), come si deduce dalla foggia dell'abito del defunto medesimo.

Il testo, in color verde, non appartiene a quelli che, secondo il Maspero, si debbono leggere dal basso in alto, perchè quivi il contenuto fa ben comprendere che le iscrizioni precedenti sono parenetiche e propiziatorie; e la loro conclusione è appunto precativa, finale. Il carattere del testo è schiettamente innografico: si tratta di un inno che con la letizia simbolica congiunge certa elevatezza di concetti, che talvolta sorprende; e vi si esalta Osiri, primo degli occidentali.

Sotto l'aspetto della teologia egizia, è da notarsi che vi traspare la supremazia osiriana, sugli altri dei, punto intesa come monoteismo. Di Osiri, infatti, si dice che egli è dolce di esultanza nella bocca degli dei, il più elevato degli dei tutti; e si avverte che l'Enneade lo proclama signore degli dei. Concetti simili, però, si trovano anche altrove: Osiri è chiamato, difatti, re degli dei; per lui piena di gioia è l'Enneade; e così via. Questa stele, ad ogni modo, è interessante per l'inno a Osiri, che, riconosciuto anche dal Rossi, venne scambiato per un inno a Thoth; e per tale componimento poetico essa occupa un posto cospicuo tra le stele commemorative, o tombali, ma religiose.

 

Il volume è disponibile

Aggiungi al carrello - Add to Cart Modalità di acquisto Torna alla pagina dei risultati

Libreria ASEQ s.r.l. - Via dei Sediari, 10 - 00186 Roma - Tel. 06 6868400 - Partita IVA 08443041002